Quattro stagioni più una


Quante sono davvero le stagioni? Pensavo quattro, come tutti, ma ho capito che non è così, ho capito che il mondo raccontato ai bambini ha in sé un tocco di magia anche quando narra un dolore. Oggi quindi voglio parlarvi dell’altra stagione, la stagione in più, partendo da una storia, una di quelle storie che spezzano il cuore ma insieme lo riempiono di forza, un piccolo racconto da sfogliare e leggere insieme ai bambini e non solo…


“Tu posa i capelli mio piccolo amore
Riapri l’armadio perché sai che c’è?
Cambia stagione e cambi anche te.”


Il piccolo amore della poesia è Anna, una bambina bellissima che ama la danza, la cioccolata, le tartarughe in cucina, la sua famiglia e i suoi amici. Ad un certo punto Anna si accorge che qualcosa non va come dovrebbe, la diagnosi di DIPG (Glioma Intrinseco del Ponte Encefalico) arriva in primavera, ed è estate quando Anna si accorge che le cadono i capelli. Elena e Filippo, i suoi genitori, sono con lei e le raccontano la verità, con amore e speranza: “Cadono i capelli? È solo un cambio di stagione”.
Da qui parte la storia di ‘Quattro stagioni più una’ un libro illustrato per bambini, che con la sua semplicità vuole donare leggerezza ai bambini e ai ragazzi che perdono i capelli a causa delle cure oncologiche.
Acquistatelo, leggetelo, partecipate al dolore ma anche alla speranza, perché la piccola Anna andando via ha certamente lasciato un vuoto, ma ha cercato di colmarlo creando con i suoi cari e con chi le voleva bene qualcosa di molto grande e di molto prezioso, un progetto da sostenere, per tutti i meravigliosi bambini affetti da malattie oncologiche.

Decidendo di sostenere questa causa, parteciperete alla stampa di questo piccolo volume che verrà donato ai bambini che stanno sostenendo le cure in questo momento.


Quattro stagioni più una sostiene la Fondazione HEAL
La Fondazione Heal, con gentilezza e coraggio sostiene il lavoro di ricerca in campo della Neuro-Oncologia Pediatrica. Si impegna nel reperire fondi a sostegno e sostentamento di progetti riguardanti la ricerca medico-scientifica ed, in particolare, la ricerca in campo neuro-oncologico pediatrico, affinché si possano assicurare cure concrete delle neoplasie cerebrali infantili che, pur essendo rare, sono le più frequenti in età pediatrica.
La Fondazione Heal confida che il proprio operato possa, costantemente, assicurare un futuro concreto ai tanti piccoli pazienti ed alle loro famiglie impegnate nella lotta contro le neoplasie pediatriche. Tutti i bambini hanno il diritto di diventare grandi, tutti i grandi hanno il dovere di consentirlo.